Studio scientifico

Micro odontoiatria: Confronto della tecnica minimamente invasiva con lembo a busta di tipo roll-in con la tecnica di sutura di mantenimento nella chirurgia implantare

14 aprile 2023 · 20 MIN LEGGI
Autore Behnam Shakibaie DDS, MS Clinica specializzata in odontoiatria microscopica Teheran, Iran
Autore Hamoun Sabri DMD, PgC Dipartimento di Parodontologia e Medicina Orale, Istituto di odontoiatria dell’Università del Michigan, Ann Arbor, Michigan, USA Accademia di Microchirurgia Parodontale e Implantare (PiMA), Istituto di odontoiatria dell’Università del Michigan, Ann Arbor, Michigan, USA
Autore Marcus B. Blatz DMD, PhD Presidente del Dipartimento di Scienze preventive e restaurative, Istituto di odontoiatria, Università della Pennsylvania, Filadelfia, Pennsylvania, USA
Autore Shayan Barootchi DMD, MS Dipartimento di Parodontologia e Medicina Orale, Istituto di odontoiatria dell’Università del Michigan, Ann Arbor, Michigan, USA
Riepilogo

Titolo originale

Comparison of the minimally-invasive roll-in envelope flap technique to the holding suture technique in implant surgery: A prospective case series

Fonte

Behnam Shakibaie DDS, MS, Hamoun Sabri DMD, PgC, Marcus B. Blatz DMD, PhD, Shayan Barootchi DMD, MS. Confronto della tecnica minimamente invasiva con lembo a busta di tipo roll-in con la tecnica di sutura di mantenimento nella chirurgia implantare: A prospective case series. Journal of Esthetic and Restorative Dentistry, 28 febbraio 2023

Obiettivo

Il fenotipo dei tessuti molli perimplantari è essenziale per il successo a lungo termine degli impianti dentali e determina la necessità di adottare tecniche diverse per trattare i tessuti molli adiacenti. Lo scopo di questa serie di casi è descrivere e valutare i risultati clinici dell’approccio microchirurgico con lembo a busta di tipo roll-in (RIE), rispetto a un metodo più diffuso per la manipolazione dei tessuti molli perimplantari, ovvero la tecnica a lembo con sutura di mantenimento (HS).

Materiali e metodi

Sono stati selezionati e assegnati in modo casuale 10 trattamenti per impianti dentali posteriori su 10 individui sani in ciascuno dei gruppi menzionati in relazione alla struttura del lembo. Il risultato principale è stato ottenuto grazie alla misurazione dello spessore della mucosa al momento dell’intervento chirurgico e a 6 e 12 settimane.

Risultati

La guarigione è avvenuta in generale senza problemi e senza abbandono da parte del paziente. Il confronto tra i due gruppi ha rivelato una riduzione di tre volte dello spessore della mucosa nel gruppo HS rispetto al gruppo RIE.

Conclusioni

In presenza di sufficienti tessuti di supporto perimplantari e a seconda dell’indicazione, il lembo RIE sembra dare risultati migliori riducendo il dolore/disagio rispetto agli innesti di tessuto connettivo.


Condividi questo articolo