Supplemento

Gettare le basi del successo della chirurgia della cataratta con una tecnologia all’avanguardia, parte 4

I vantaggi di un flusso di lavoro digitale nella chirurgia della cataratta moderna

28 giugno 2023 · 4 MIN LEGGI
Dott. Ekkehard Fabian
Autore Dott. Florian T.A. Kretz Amministratore delegato e capo chirurgo, Precise Vision Augenärzte, PVK Precise Vision GmbH, Rheine, Germania

Numerosi fattori contribuiscono al successo della chirurgia della cataratta e si ripercuotono sull’esperienza dei pazienti, dei chirurghi e del loro staff di sala operatoria. In questo programma interattivo diviso in quattro parti, i più importanti chirurghi della cataratta illustrano le strategie per ottimizzare i risultati di questo tipo di chirurgia. In primo luogo, vengono forniti consigli per una corretta valutazione preoperatoria che aiuta i chirurghi a pianificare l’intervento, a ridurre al minimo il rischio di complicanze intraoperatorie e a ottenere i risultati visivi desiderati. Il resto del programma è dedicato agli sviluppi tecnologici che consentono di aumentare la sicurezza, l’efficacia e l’efficienza.

Parte 4: I vantaggi di un flusso di lavoro digitale nella chirurgia della cataratta moderna

La chirurgia della cataratta moderna è una procedura refrattiva in cui la soddisfazione del paziente è garantita dalla precisione del risultato. Come già spiegato in precedenza, un’attenta e approfondita valutazione preoperatoria per ottimizzare la pianificazione chirurgica, unita all’utilizzo di un sistema di facoemulsificazione all’avanguardia e di IOL di alta qualità, costituiscono elementi importanti per ottenere un risultato preciso. Sono dell’idea che anche l’ottimizzazione di tutte le fasi perioperatorie rappresenti un fattore cruciale. A questo proposito ho digitalizzato il mio flusso di lavoro per la chirurgia della cataratta e utilizzo ZEISS EQ Workplace, che mi permette di ottimizzare i risultati e di aumentare l’efficienza del flusso di lavoro (figura 8).

EQ Workplace è una postazione di lavoro digitale che connette dispositivi diagnostici e chirurgici, garantendo l’accuratezza dei dati e un flusso di lavoro più efficiente per la cataratta refrattiva. Il trasferimento dei dati continuo, la possibilità di calcolare le IOL da remoto e la funzione di ordinazione automatica delle IOL rendono il processo di pianificazione più efficiente per me e per il mio staff, evitano il problema dello smarrimento dei documenti e prevengono gli errori causati dall’inserimento manuale dei dati.

Secondo la mia esperienza, la postazione di lavoro digitale migliora anche l’efficienza della sala operatoria, la produttività complessiva e la precisione dell’intervento. Le misurazioni biometriche ottenute con IOLMaster 700, che includono la superficie corneale posteriore per Total Keratometry, possono essere importate direttamente e costantemente in FORUM, una soluzione di gestione dei dati di oculistica di ZEISS che si integra nell’infrastruttura IT esistente e si connette al sistema di cartelle cliniche elettroniche e agli strumenti DICOM e non DICOM. I chirurghi possono utilizzare EQ Workplace per eseguire calcoli di potere della IOL da inviare direttamente a CALLISTO eye (figura 9). Inoltre, le informazioni relative a ciascun caso, compreso il nome del paziente e la IOL selezionata, verranno visualizzate sullo schermo della piattaforma di facoemulsificazione, consentendo una conferma visiva dei dati.

  • Audio originale: EN | Sottotitoli: non presenti

    Figura 9. Come utilizzare EQ Workplace

Utilizzando EQ Workplace e FORUM, posso eseguire i calcoli delle IOL e pianificare le funzioni di assistenza chirurgica da remoto (figura 8), a casa o in una stanza d’albergo mentre sono in viaggio, purché disponga di una connessione VPN alla rete della mia clinica.

Grazie a questo sistema posso scegliere tra diverse formule da utilizzare per il calcolo della potenza delle IOL e tutti i calcoli vengono eseguiti con costanti aggiornate automaticamente dal database IOLCon. L’utilizzo di questo strumento digitale per il calcolo delle IOL mi consente di prendere decisioni informate esaminando una panoramica completa e precompilata di tutti i dati diagnostici importanti. EQ Workplace è inoltre pensato per evitare errori di trascrizione che possono verificarsi durante l’inserimento manuale dei dati e mi fa risparmiare tempo nella pianificazione preoperatoria.

Una volta selezionata la IOL corretta, posso utilizzare EQ Workplace per inviare un ordine via e-mail generato automaticamente per la lente, evitando errori di trascrizione in questa fase. Le informazioni importanti per la pianificazione chirurgica possono anche essere trasferite automaticamente a CALLISTO eye, incrementando l’efficienza del flusso di lavoro e risparmiando quel tempo trascorso in sala operatoria per inserire i dati (figura 9).

Lavorare con EQ Workplace

Di seguito riporto situazioni da me vissute nel lavoro quotidiano che mostrano i vantaggi di un flusso di lavoro completamente integrato utilizzando EQ Workplace.

A tutti i pazienti affetti da cataratta viene illustrata l’opportunità di utilizzare meno gli occhiali nel decorso post-operatorio, e i pazienti interessati a questa possibilità vengono valutati con una diagnostica di alto livello per identificare la IOL più adatta. Utilizzando EQ Workplace, possiamo accedere automaticamente ai dati biometrici di IOLMaster 700 tramite ZEISS FORUM ed eseguire immediatamente il calcolo della IOL. Se un paziente necessita di una IOL torica, i dati più importanti sono comodamente accessibili nel sistema e, per verificare il livello di toricità necessario, possiamo controllare la topografia, la tomografia Scheimpflug e altri parametri diagnostici collegati a FORUM e visualizzati in EQ Workplace. Grazie ai dati sull’aberrazione sferica, possiamo scegliere la IOL giusta per soddisfare le esigenze della singola persona. EQ Workplace ci permette di prendere queste decisioni immediatamente con il paziente seduto in sala, mentre in passato era necessario tornare su IOLMaster per rieseguire i calcoli e poi stampare i risultati per selezionare il potere della IOL desiderata. Per le IOL per la correzione della presbiopia non disponibili in magazzino, i calcoli vengono rivisti dal nostro team di specialisti che garantiscono il miglior risultato possibile. Le IOL vengono quindi ordinate facilmente utilizzando la funzione di ordinazione automatizzata di EQ Workplace.

Per me, l’uso di EQ Workplace come parte del flusso di lavoro per la cataratta contribuisce anche a migliorare la precisione e l’efficienza nei casi in cui la valutazione diagnostica preoperatoria è stata eseguita da un altro medico esterno. Capita spesso di lavorare con questi pazienti, ma con FORUM (e con il consenso del paziente) i medici esterni che utilizzano IOLMaster 500 o IOLMaster 700 possono trasferire facilmente i dati biometrici al nostro sistema. I calcoli delle IOL per i pazienti interessati alle IOL presenti nelle nostre scorte di magazzino (monofocali, monofocali+ e IOL EDoF con e senza toricità) possono essere eseguiti in tempo reale anche in sala operatoria e, se si rende necessaria una correzione astigmatica, la pianificazione può essere trasferita direttamente nel software CALLISTO eye. Se i pazienti desiderano una IOL premium che non fa parte delle nostre scorte di magazzino, i loro dati vengono trasferiti in anticipo, dandoci il tempo di verificare le informazioni, fare i calcoli e ordinare la IOL in modo che l’intervento possa essere programmato tempestivamente con un trasferimento di dati completamente automatizzato su CALLISTO eye per la pianificazione dell’incisione e l’allineamento torico.

I vantaggi di EQ Workplace sono evidenti anche nelle situazioni in cui diventa necessario sostituire la IOL prevista con un modello diverso, magari a causa di una complicanza intraoperatoria. Con EQ Workplace, il calcolo della IOL può essere effettuato sul posto per ridurre i ritardi e risparmiare i costosi tempi della sala operatoria.

ZEISS EQ Workplace also offers personalization of IOL constants using the surgeon-specific results from previous surgeries (Figure 10). Le costanti IOL non ottimizzate rappresentano fonti di errore che generano risultati variabili, tuttavia la personalizzazione è un’attività che alcuni chirurghi evitano perché richiede tempo e impegno. Il software EQ Workplace consente ai chirurghi di eseguire la personalizzazione delle costanti IOL in modo semplice e continuo. I risultati relativi a ciascun paziente per l’acuità visiva corretta e non corretta, la sfera, il cilindro e l’asse vengono inseriti nella schermata di sorveglianza post-operatoria. Con un semplice clic, il software inserisce le nuove informazioni nel database e, su richiesta del chirurgo, esegue la personalizzazione, aggiornando le costanti.

  • Audio originale: EN | Sottotitoli: non presenti

    Figura 10. Personalizzazione delle costanti IOL con EQ Workplace

Miglioro la mia efficienza e i miei risultati grazie a soluzioni aggiuntive

Quando si parla di efficienza in sala operatoria, penso che la connettività tra QUATERA 700, CALLISTO eye e FORUM rappresenti un’altra risorsa preziosa (figura 11). QUATERA 700 offre un unico cockpit sterile che incorpora i dati del paziente e della chirurgia, tra cui il nome del paziente, la IOL da impiantare e i parametri della facoemulsificazione. Inoltre, acquisisce la vista del microscopio e mostra il video intraoperatorio dal vivo, in modo che l’intero staff di sala operatoria possa vedere in tempo reale ciò che sto facendo. Gli infermieri di chirurgia condividono la visione del chirurgo senza doversi girare per guardare un altro monitor. Seguendo la procedura in tempo reale, l’assistente infermiere di sala operatoria può anticipare le fasi successive e avere lo strumento o il dispositivo giusto pronto per l’uso quando serve.

  • Audio originale: EN | Sottotitoli: non presenti

    Figura 11. Integrazione del facoemulsificatore nel flusso di lavoro digitale della sala operatoria

Per quanto riguarda l’ottimizzazione del flusso di lavoro, ho riscontrato potenziali vantaggi anche con ZEISS EYEGUIDE, un’altra soluzione digitale introdotta recentemente. ZEISS EYEGUIDE è una nuova applicazione per la formazione dei pazienti che mette a disposizione loro e delle loro famiglie informazioni sulla cataratta e sulla sua chirurgia, fornendo le conoscenze necessarie per prendere decisioni informate. Stando alla mia esperienza subito dopo l’implementazione dell’app in uno dei nostri studi, posso dire che i pazienti si fidano di più del suo contenuto rispetto alle informazioni che trovano sul web tramite ricerche su Google, perché EYEGUIDE viene raccomandata loro da un esperto, mentre le informazioni online provengono da una fonte sconosciuta.

Per aiutare i pazienti a raggiungere un risultato positivo e monitorare il proprio percorso di chirurgia della cataratta, gli studi medici possono anche personalizzare il contenuto dell’app con una checklist preoperatoria; inoltre, il paziente stesso può impostare promemoria sugli appuntamenti e sull’uso dei farmaci. È possibile aggiungere anche dettagli sul chirurgo e sullo studio, e riteniamo che queste informazioni possano rafforzare la fiducia e la soddisfazione dei pazienti nei confronti della loro esperienza chirurgica.

L’uso di questa app per il paziente ha anche un impatto positivo sull’efficienza del nostro flusso di lavoro. I pazienti che hanno installato l’app possono accedere e iniziare a compilare le schede di accettazione online prima del consulto preoperatorio. Dal momento che i pazienti ricevono informazioni sull’intervento di cataratta e sulle opzioni di correzione pseudofachica tramite l’app, il processo di consulenza in studio è più breve.

Per i chirurghi è stata inoltre sviluppata un’altra app, ovvero ZEISS Surgery Optimizer, pensata come un nuovo modo di utilizzare i video chirurgici per consentire la formazione autonoma e la standardizzazione delle tecniche chirurgiche. Ritengo che questa soluzione basata sull’intelligenza artificiale possa rivelarsi particolarmente utile per aiutare i chirurghi in formazione a migliorare la propria tecnica. Tuttavia, è anche in grado di aiutare quei chirurghi che desiderano perfezionare le loro abilità o introdurre nuove tecniche o tecnologie, indipendentemente dal loro livello di esperienza.

Conclusioni

La chirurgia della cataratta moderna è una procedura refrattiva in cui la soddisfazione del paziente è garantita dalla precisione del risultato. Ritengo che l’implementazione delle nuove tecnologie di ZEISS, tra cui le più recenti IOL combinate con la digitalizzazione, l’integrazione e l’analisi dei dati utilizzati per pianificare, eseguire e ottimizzare l’intervento, abbia portato la mia precisione negli interventi di cataratta a un nuovo livello, limitando i rischi dell’intervento e migliorando i risultati. Allo stesso tempo, queste innovazioni hanno snellito il nostro flusso di lavoro per la cataratta refrattiva, rendendolo più semplice ed efficiente e consentendo a me e al mio staff di lavorare in modo più rilassato e piacevole.

 


Condividi questo articolo